index.htm
PERCHE' L'ANSIA?

Ansia, paura, panico, terrore sono emozioni molto simili che provocano reazioni diverse a livello fisico e cognitivo a seconda dell'intensità dell'emozione provata.

I sintomi piu frequenti sono: accelerazione del battito cardiaco, forte sudorazione, debolezza, senso di svenimento, vertigini, vampate di calore o brividi di freddo.

Quello che spaventa maggiormente è la sensazione che i sintomi fisici sembrano inspiegabili e per questo è facile attribuirli a vere e proprie patologie come un imminente attacco di cuore o paura di morire o diventare pazzi.

Generalmente gli attacchi di panico sono improvvisi e imprevedibili, possono verificarsi in qualsiasi momento persino durante il sonno. Dal momento che non è prevedibile quando e dove si verificherà l'attacco successivo è facile creare quello che tecnicamente si chiama ansia anticipatoria: la persona può preoccuparsi profondamente nell'attesa dell'attacco successivo. Scatta cosi la paura della paura. Cosa le persone mettono in atto per controllare un attacco di panico? Normalmente tendono ad evitare luoghi e situazioni dove hanno avuto il primo attacco o gli attacchi precedenti cominciando così a restringere il loro raggio d'azione. Quello che non si accorgono di fare è che in questo modo rinforzano la paura, infatti se io credo che un luogo o una situazione siano pericolosi e li evito li faccio diventare per la mia mente realmente pericolosi anche se non lo erano prima dell'esordio del sintomo.

Infatti è facile considerare luoghi a rischio posti come il supermercato, la macchina, una piazza, l'ascensore poichè lì si è provata ansia anche se non sono situazioni realmente pericolose. Pericoloso è se mi trovo un leone davanti ed è proprio per questo che la paura è un'emozione importante che ci può salvare la vita perché ci segnala i pericoli e noi possiamo scappare. Allora come mai si può provare paura in situazioni di vita normali che magari prima si vivevano senza nessun problema?

La risposta è che qualcosa nella nostra vita è cambiato, spesso possono essere anche eventi positivi, che non ci fanno più sentire al sicuro come prima e l'ansia ci sta segnalando che è arrivato il momento di affrontare la nostra debolezza. L'ansia dunque ci è utile per farci capire che quella debolezza che è sempre stata presente dentro di noi, in questo momento va capita e superata per poter vivere con serenità questo momento della nostra vita.

Dott. Annalisa Ferrari
Dott.ssa Annalisa Ferrari - Piazza Santa Francesca Romana 1, 20129 Milano - Via Papa Giovanni XXIII, 43 20091 Bresso (MI) - E-mail: info@annalisaferrari.net - Telefono: 347.43.41.822