La psicoterapia cognitiva aiuta il cliente a riconoscere, capire e concettualizzare il soggettivo modo di funzionare, partendo dalla comprensione di come la persona sperimenta il suo modo di essere, quali sono stati i processi emotivi-cognitivi che l'hanno portata a fare le sue scelte e a diventare la persona che è.

La terapia si pone come strumento per scoprire e sviluppare, attraverso la condivisione, la vicinanza e il confronto, le proprie risorse personali nei diversi ambiti della vita: cambiamenti, momenti critici di tipo affettivo, lavorativo e sociale.

La possibilità di condividere ed esplorare in profondità, con un professionista, i propri vissuti, le proprie ansie e debolezze e di capirle insieme, porta all'acquisizione di nuovi strumenti psichici e relazionali, favorendo così un maggiore benessere personale, oltre che alla remissione di sintomi specifici.

Attualmente la psicoterapia cognitiva copre il campo del trattamento di molti disturbi mentali: i disturbi dell'area nevrotica, disturbi dell'umore, della personalità e le psicosi.

All'interno della cornice relazionale, supportata dalla progressiva condivisione di senso, si possono integrare all'occorrenza, le consuete tecniche classiche, quali desensibilizzazione sistematica, tecniche di rilassamento, abc, la moviola e l'autobiografia.

Sottolineo infine come tale tipo di orientamento si presti a sinergie con eventuali trattamenti psicofarmacologici.
Dott.ssa Annalisa Ferrari - Piazza Santa Francesca Romana 1, 20129 Milano - Via Papa Giovanni XXIII, 43 20091 Bresso (MI) - E-mail: info@annalisaferrari.net - Telefono: 347.43.41.822